Chi dice calcio dice Italia. Italia Terra Mea non lascia che Francia 2016 passi in sordina: un’opportunità unica per riunire gli italiani che vivono in Lituania, e passare momenti di allegria e condivisione all’insegna del fair play. Del resto si sa, se i dialetti e le tradizioni dividono, il calcio unisce: in quali altre occasioni è possibile vedere masse tanto numerose di persone che intonano all’unisono – o quasi – l’inno nazionale, magari con la mano destra sul petto, all’altezza del cuore?

Il tricolore si fa azzurro e il tifo diventa l’unica lingua; una lingua capace anche di superare i confini nostrani e diventare internazionale, per dare voce agli europei più delicati degli ultimi anni, tra terrorismo e crisi politiche. Ma lo sport a volte fa dei piccoli miracoli. Come per Italia – Spagna agli ottavi di finale.

No, non ci si riferisce al 2 a 0 dell’Italia. Miracolo anche quello, certo. Ma il pensiero era piuttosto rivolto alla splendida serata passata in compagnia dei tifosi spagnoli, tra sportività e rispetto reciproco.

Puro divertimento! La magia del calcio… Italia Terra Mea ringrazia i locali di Vilnius che hanno messo a disposizione le proprie sale (ŠMC Kavinė, Būsi trečias, Prie Baltojo Tilto), e tutti coloro che hanno partecipato e supportato i tifosi italiani durante il campionato, anche dopo l’esclusione dell’Italia, in particolare gli amici lituani e, appunto, spagnoli. Forza Italia!